Ematologia.net
Cardiologia.net
OncologiaMedica.net
Reumatologia

La paura indotta riduce l'efficacia di un intervento con placebo sul dolore


La paura indotta in uno studio ha abolito l’analgesia da placebo nell'intensità del dolore riferito e il riflesso di trasalimento allo stimolo acustico e questo effetto è stato più forte nei soggetti con più alta paura auto-riferita.

La paura è stata indotta dalla previsione di scosse elettriche al fine di verificare se la paura fosse in grado di ridurre l'efficacia di un intervento con placebo sul dolore riferito e il riflesso di trasalimento allo stimolo acustico.

Un totale di 33 soggetti hanno partecipato a un 3 condizioni ( storia naturale NH, placebo P, placebo + paura PF ) x 3 test ( pre-test, post-test 1, post-test 2 ) eseguito in 3 giorni separati.

Le misure di paura erano paura del dolore, misurata col questionario FPQ-III ( Fear of Pain Questionnaire ); trasalimento potenziato dalla paura; e una misura di auto-riferimento che ha valutato l'efficacia della procedura di induzione della paura.

Nei dati di intensità del dolore, c'è stata una tendenza verso un effetto placebo.
Questa tendenza è stata abolita dalla paura indotta, ed è stata più pronunciata nei soggetti con più alte misure di paura.

La manipolazione del placebo ha anche causato una riduzione nell’ampiezza del riflesso di trasalimento.
Questo effetto è stato abolito dalla paura indotta, ed è stato più forte tra i soggetti con alta paura del dolore.

In conclusione, la paura indotta ha abolito la analgesia da placebo e questo effetto è stato più evidente nei soggetti che avevano punteggi più alti sulle misure di paura. ( Xagena2012 )

Lyby PS et al, Pain 2012; 153: 1114-1121


Neuro2012 Med2012



Indietro