OncoGinecologia.net
Cardiologia.net
Ematologia.net

Contributo del dolore e della depressione sui disturbi del sonno auto-riferiti nei pazienti con artrite reumatoide


L'obiettivo di uno studio è stato quello di valutare il contributo della attività di malattia, del dolore e dei fattori psicologici rispetto ai disturbi del sonno auto-riferiti in pazienti con artrite reumatoide, e di valutare se la depressione potesse mediare gli effetti del dolore sui disturbi del sonno.

Il campione ha incluso 106 pazienti con artrite reumatoide confermata che hanno partecipato a una valutazione dell'attività della malattia, del dolore, delle funzioni psicologiche e dei disturbi del sonno nel corso di una valutazione di base, prima di partecipare ad uno studio prospettico per aiutare i pazienti coinvolti a gestire l’artrite reumatoide.

Le misure auto-riferite hanno compreso il Rapid Assessment of Disease Activity in Rheumatology, la SF-36 Pain Scale, la Helplessness and Internality Subscales of the Arthritis Helplessness Index, la Active and Passive Pain Coping Scales of the Pain Management Inventory, la Center for Epidemiological Studies Depression Scale e il Pittsburgh Sleep Quality Index.

L'analisi di regressione multipla gerarchica ha confermato che il maggior reddito, il dolore e la depressione hanno contribuito in modo indipendente a maggiori disturbi del sonno.

Un'analisi di mediazione ha dimostrato che la depressione ha agito come meccanismo fondamentale attraverso il quale il dolore ha contribuito ai disturbi del sonno.

Risultati trasversali hanno indicato che il dolore e la depressione svolgono un ruolo importante nei disturbi del sonno auto-riferiti tra i pazienti con artrite reumatoide.
I dati suggeriscono l'importanza di interventi che abbiano come target il dolore e la depressione per migliorare il sonno in questa condizione medica. ( Xagena2012 )

Nicassio PM et al, Pain 2012; 153: 107-112

Med2012 Reuma2012 Neuro2012



Indietro